Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

La Collezione

Foto storica - Facciata

 

Guido Reni - Ritratto del cardinale Bernardino Spada

 

Foto storica  - Sala II

 

Foto storica - Sala III

 

Affascinante "quadreria" barocca in cui ancora si respira l'atmosfera delle dimore patrizie del Seicento, la preziosa collezione di opere artistiche e archeologiche nacque principalmente su impulso del Cardinal Bernardino Spada (1594-1661), trasferitosi a Roma nel 1631 dopo aver rivestito importanti incarichi politici e amministrativi presso la corte di Francia e a Bologna.

Spirito pragmatico e intellettuale al contempo, ricco di curiosità letterarie e scientifiche, il Cardinal Bernardino ampliò il cinquecentesco Palazzo Capodiferro dal lato verso la Via Giulia proprio per conservarvi le proprie raccole artistiche, implementate nella seconda parte del Seicento dal pronipote, il Cardinal Fabrizio Spada (1643-1717), che rivestì per quasi dieci anni la carica di Segretario di Stato con Innocenzo XII. Ai due nuclei principali delle opere di Bernardino e di  Fabrizio si aggiunsero, nel corso del XVII e del XVIII secolo, altri significativi apporti, pervenuti per via matrimoniale, come il nucleo di quadri portato in dote da Maria Veralli, sposa di Orazio Spada, e quello di Maria Pulcheria Rocci, moglie del principe Clemente.

Protetta dal fidecommesso che nell'Ottocento i Principi Spada imposero alla collezione per evitarne la dispersione, la raccolta d'arte giunta fino a noi è la perfetta espressione della storia di una famiglia e una meravigliosa panoramica dell'arte barocca: negli ambienti originari, in una disposizione a parete su file sovrapposte, oppure su consoles e arredi del Seicento, trovano posto una selezione sofisticata di opere in cui ogni artista è rappresentato al massimo livello. 

Una raccolta di opere archeologiche, disposte all'antica su sgabelloni seicenteschi in legno decorato o su straordinarie consoles tardo barocche intagliate e dorate, completa la collezione, che occupa le quattro Sale al primo piano del Palazzo verso il Giardino Grande. Nell'itinerario di visita è ricompresa la mirabile Prospettiva del Borromini.

Mibac Minerva Europe Museo & Web



Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Via del Collegio Romano, 27
00186 Roma, Italia
tel. 39 06 67231
www.beniculturali.it

© Tutti i diritti riservati 




Polo Museale del Lazio
Piazza San Marco, 49
00186 Roma, Italia
Tel. 06 69994251  -  06 69994342
e-mail: pm-laz@beniculturali.it
PEC: mbac-pm-laz@mailcert.beniculturali.it




Galleria Spada
Piazza Capo di Ferro, 13
00186 Roma, Italia
tel. +39 06 6874896
e-mail: pm-laz@beniculturali.it 


  Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!

Copyright 2012 Ministero per I beni e le attività culturali - Disclaimer

pagina creata il 19/09/2018, ultima modifica 17/07/2019